Monete Rare e Antiche

Il mondo delle monete è molto ampio e vario e tra gli esperti sono tanti i tipi di monete che possono incuriosire e attirare l’attenzione e l’interesse di un collezionista.
Per esempio esistono moltissime monete italiane antiche di interesse, che per la loro storia e rarità sono dei pezzi davvero molto ambiti.
Per fare un esempio le Lire del Governo Provvisorio della Lombardia sono monete molto interessanti sia dal punto di vista storico, sia dal punto di vista economico. Si tratta di monete del periodo pre unitario, che va in particolare dal 23 marzo al 2 agosto del 1848, durante le sommosse contro gli invasori austriaci. Su un lato riportano la scritta “Italia Libera Dio Lo Vuole”, che dice molto di quando furono coniate e di ciò che rappresentavano, oltre che la moneta da utilizzare, ma un vero e proprio grido di libertà e indipendenza.
Il valore di queste monete è vario: gli esemplari da 5 lire, in ottime condizioni, valgono circa 300 euro, ma si arriva fino a 3000 euro per le 40 lire in oro.
Se si va indietro nel tempo, ci sono molte monete interessanti, che per la casa d’aste Bolaffi valgono una vera fortuna e sono state vendute negli scorsi anni per cifre da vero capogiro.
Il primo posto spetta ai 10 Scudi di Carlo Emanuele I di Savoia del 1610,  moneta che, nel 2007, è stata venduta all’asta per la cifra di addirittura 220.000 euro.
Al secondo posto si piazza un’altra moneta sempre del periodo sabaudo: la 10 Scudi della reggenza di Carlo Emanuele II (1641) venduti nel 2011 a 150.000 euro.
Il terzo gradino del podio è occupato dalla Quadrupla di Vittorio Amedeo I di Savoia che vale ben 78.000 euro.
A seguire troviamo il Carlino da 5 doppie, particolarmente celebre, che ha un valore non indifferente, ed è stato venduto nel 2010 per 50.000 euro.
E infine è impossibile non citare le famose 100 lire littorie del 1937, che vangono circa 38.000 euro.
Se, invece, ci si sposta dall’Italia l’1,5 Rubli per la Polonia di Nicola I di Russia datato 1838 è una delle monete straniere più famose, venduta a 42.300 euro.
Chiaramente quando si parla di questi pezzi si è in ambito numismatico e di collezioni molto rare e di grande valore, messe insieme da veri appassionati e da collezionisti esperti. Non si tratta, quindi di monete che è possibile rintracciare a casa negli armadi o in vecchie scatole, ma di pezzi davvero rari, che raccontano la storia del nostro paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *