Battesimo: consigli per regali utili, azzeccati ed originali

In occasione di un battesimo ci si aspetta che ogni invitato rechi un dono commisurato al livello di confidenza che ha con la famiglia del bebè. Da chi viene designato come padrino o madrina ci si aspetta un regalo raffinato, elegante, da custodire e conservare in ricordo di tale lieto giorno, come, ad esempio, una catenina d’oro con medaglietta su cui fare incidere il nome del battezzato e la sua data di battesimo. Un’idea regalo più pratica e molto in voga è l’apertura di un conto corrente bancario intestato anche al piccolo o un buono fruttifero postale.

Scenografiche, esteticamente d’impatto e, soprattutto, utili al 100%, le torte di pannolini o diaper cake stanno spopolando negli ultimi tempi anche nel nostro Paese, realizzate con pannolini usa e getta bianchi o con disegni colorati ed altri articoli per l’infanzia, come bavaglini, biberon, ciucci, creme e bagnoschiuma. Se i genitori viaggiano spesso, idee regalo utili e sicuramente gradite sono anche il set da viaggio per il cambio dei pannolini e lo scalda biberon per auto. (altro…)

Recensione dell’iPhone SE

Riassumendo, le caratteristiche accattivanti di questa Recensione iPhone SE prevedono:

  • Un design reattivo per stare in mano e risultare piacevole al tatto;
  • Uun guscio in alluminio microsabbiato;
  • Un display Retina da 4″che rende le foto estremamente nitide e brillanti;
  • Smussatura opaca degli spigoli;
  • Schermo da 4’’ più potente di sempre;
  • Fotocamera da 12 megapixel;
  • Presenta l’evoluto chip A9 che ha caratterizzato l’iPhone 6S;
  • Architettura a 64bit;
  • Coprocessore di movimento M9.

Se siete appassionati di foto e immagini che raccontino la vostra vita, le vostre serate in compagnia degli amici, la nuova fotocamera iSight da 12 megapixel saprà regalarvi grandi soddisfazioni. Come già sperimentato con l’iPhone 6s, i dettagli di ogni scatto saranno incredibili e i vostri video a 4K garantiscono una qualità fino a quattro volte più alta dell’HD a 1080p. A tutto questo si aggiunge la piacevole conferma delle Live Photos, che raccolgono suoni e movimenti: tenendo premuto un punto qualsiasi dello schermo, potrete ammirare gli attimi che precedono e seguono lo scatto realizzato. Così le vostre immagini prenderanno letteralmente vita!

Regali di compleanno: le scelte degli italiani

Puntualmente, quando si avvicina il giorno del compleanno di un nostro amico o di un’amica che ci ha invitati alla sua festa, entriamo nel panico perché non abbiamo idea di cosa regalargli. Difatti, presentarsi alle feste di compleanno Roma senza un regalo è un gesto che non andrebbe mai fatto, perché considerato anche mancanza di rispetto.

Quindi, se anche voi vi ritrovate in questa situazione e non avete idea di cosa regalare al vostro amico per la sua festa di compleanno, non preoccupatevi, oggi siamo qui per mostrarvi i regali di compleanno più gettonati dagli italiani.

Per gli uomini

Molti considerano i regali da fare agli uomini, i più facili in assoluto. Difatti come si dice, basta poco per far felice un uomo. Il regalo più gettonato per un ragazzo che compie 18 anni, è l’orologio da polso. Trattandosi di un evento importante, l’orologio molto spesso viene scelto con cura e delle migliori marche.

Un altro regalo molto gettonato sia per i ragazzi che compiono 18 anni, sia per i più adulti, è il profumo. Anche qui, spesso si parla di profumi molti pregiati e dallo splendido aroma, come ad esempio il One Million di Paco Rabanne, il più gettonato tra i ragazzi, oppure Roma di Laura Biagiotti, il più gettonato dagli adulti.

Tra gli altri regali che i ragazzi e gli adulti apprezzano, ci sono le scarpe, il portafogli, il borsello, i videogiochi o una console, il cellulare e altro ancora.

Per le donne

Per quanto riguarda il sesso femminile, la storia è ben più diversa. Difatti, il regalo generico più gettonato per le donne, è la bigiotteria. Il 90% delle ragazze che compiono 18 anni, ricevono almeno un bracciale, un paio d’orecchini, una collana, un anello e tutto ciò che riguarda la bigiotteria o gioielleria.

Un altro regalo molto gettonato dalle ragazze, è la borsa dei trucchi. Grazie alle varie trasmissioni televisive o sul web, riguardanti il make up, molte ragazze si sono appassionate a questa materia, tanto da voler mettere in pratica i consigli di queste esperte. In più, si tratta di un regalo che fa gola sia alle ragazze che alle donne più adulte.

Tra gli altri regali che si possono fare ad una ragazza o ad una donna, vi è la classica borsa, delle scarpe eleganti, accessori e molto altro ancora.

Le migliori pasticcerie della capitale

Chi di noi non ama mangiare i dolci magari farciti al cioccolato, alla crema, ricoperti di panna, di glassa allo zucchero o di tutto ciò di buono che esiste al mondo. E’ importante che ognuno di noi abbia una pasticceria di fiducia, dove andare a comprare le paste per il pranzo della domenica, la torta di compleanno per il vostro bambino, i deliziosi biscotti per la colazione preparati con tanto amore ed esperienza. Di seguito sono illustrate alcune delle migliori pasticcerie della capitale, dove potrete acquistare dolci preparati solo con ingredienti di prima qualità.

Pasticceria La Sabina

Questo locale si trova in zona Casal Monastero, ha aperto ormai da diversi anni ed ha già conquistato il cuore e il palato di tutti gli abitanti della zona e dei quartieri limitrofi. La Sabina è gestita a livello familiare, al suo interno lavorano maestri pasticceri di primo livello, che mettono tutta la loro esperienza e il loro amore nella preparazione delle torte e dei dolci in generale. La struttura è dotata anche di un bar dove la mattina è possibile sorseggiare cappuccini e mangiare deliziosi croissant, ciambelle e dolci vari, ovviamente tutti preparati nel laboratorio interno. Durante la bella stagione la pasticceria diventa anche una gelateria artigianale, offre ai suoi clienti una vasta scelta di gusti, preparati con ingredienti di prima qualità. Il locale è inoltre dotato di tavoli interni ed esterni, dove è possibile gustare le prelibatezze preparate all’interno in totale tranquillità. La Sabina organizza su richiesta anche servizi di catering per Feste aziendali Roma, anniversari, comunioni, cerimonie ed eventi di vario genere.

Regoli

Storica pasticceria che si trova nel quartiere dell’Esquilino, inaugurata nel lontano 1916 e da allora ha solo collezionato successi e la stima di tutti i suoi clienti. Tra le sue specialità ricordiamo la deliziosa torta con le fragoline di bosco, che è possibile trovare anche nella versione mini porzione, ideale per coloro che amano i dolci ma non vogliono esagerare, i fagottini ricotta e cioccolato, le crostate con la marmellate e tante altre prelibatezze.

Napoleoni

Si tratta di una pasticceria che si trova in zona Appia Nuova e vanta alle sue spalle 50 anni di esperienza. La struttura è anche una gelateria rinomata e un bar, che verso le ore 18 si trasforma nella meta preferita di molti giovani e di tutti gli amanti dell’aperitivo, che è composto da un ricco buffet e ottimi cocktails. Napoleoni è specializzato anche nella preparazione di dolci per celiaci.

Il succo di cavolfiore contro i tumori

Sappiamo che il cavolfiore è un vegetale preziosissimo per contrastare l’insorgenza delle malattie tumorali. Tutta la famiglia dei cavoli, in realtà, è amica della salute, quindi è possibile consumarla in stagione per integrare la propria alimentazione e per dare vita ad una prevenzione sana e naturale.

In particolare, il succo estratto a freddo del cavolfiore è un vero toccasana nella prevenzione contro le sindromi tumorali, ma anche un prodotto detossicante e un eccellente antiossidante naturale. I cavoli contengono una miriade di vitamine e di sali minerali, fra i quali spicca lo zolfo, che se aggiunto nelle corrette quantità permette di rigenerare il fisico e di renderlo più attivo.

Il succo di cavolfiore ottenibile seguento le ricette per le centrifughe di frutta e verdura potrebbe apparire poco invitante per chi sceglie di consumarlo, ma in realtà si tratta di una bevanda dallo spiccato sapore erbaceo, che può essere resa più dolce se si sceglie di associarvi il sapore dolce e speciale della carota. Impiegando l’estrattore di succo a freddo è quindi possibile impiegare il cavolfiore e la carota ed estrarli assieme, per realizzare una bevanda che si propone come una medicina naturale fortissima contro le sindromi tumorali, ma anche come un potente toccasana per la salute e la bellezza dell’organismo.

L’inserimento del personale in azienda

Il personale, anche detta risorsa lavoro, all’interno dell’azienda è molto importante. Consente all’azienda di portare avanti i propri progetti e di raggiungere gli obiettivi che essa si prefigge, sia a breve che a medio-lungo termine. Quando una società necessita di forza lavoro segue diverse fasi per reclutare il personale più idoneo alle proprie esigenze specifiche. Società che hanno vinto gare d’appalto Roma è molto facile che ricerchino del nuovo personale per poter completare i nuovi progetti.

Le fasi che caratterizzano l’inserimento

Come già detto le aziende seguono quattro fasi diverse: il reperimento, la selezione e l’individuazione, l’inserimento e l’addestramento. Superate le due fasi iniziali, i soggetti che hanno passato i test imposti dall’azienda vengono inseriti nell’organico. Questa fase avviene attraverso un processo progettato con lo scopo di agevolare l’impatto del neoassunto con la realtà dell’azienda, e adeguare le sue prestazioni alle esigenze dell’impresa.

Sono tre i momenti fondamentali nell’inserimento: l’assunzione del nuovo personale; l’accoglienza in azienda; la formazione e l’addestramento del neoassunto.

Con l’assunzione l’impresa costituisce un rapporto di lavoro subordinato con il nuovo inserito. Essa avviene in genere con una lettera d’assunzione, che è il vero e proprio contratto in cui sono contenute tutte le informazioni necessarie al lavoratore. Esso deve contenere: l’identità delle parti, il luogo in cui si effettua la prestazione lavorativa, la data di inizio del rapporto di lavoro, l’inquadramento, il livello e la qualifica, il trattamento economico e l’orario di lavoro.

Gli obblighi per l’impresa

L’impresa deve dare comunicazione on line delle assunzioni dei lavoratori, conservare la comunicazione di assunzione, registrare sul libro matricola i dati anagrafici e fiscali del neoassunto e consegnare al lavoratore una copia del regolamento interno e una dichiarazione contenete i dati della registrazione effettuata sul libro matricola.

È importantissimo che il lavoratore sia a conoscenza dei suoi diritti, ma anche dei suoi obblighi che sono i diritti dell’azienda e i doveri che essa ha nei confronti dei propri dipendenti.

Aeroporto di Verona-Villafranca: le tariffe per parcheggi low cost

Chi l’ha detto che il termine low cost non possa camminare di pari passo con alta qualità di un servizio. In periodo di crisi molti di noi cercano di ritagliarsi un po’ di tempo libero per concedersi un nuovo viaggio lontano dalla città, lontano dai problemi che affliggono la nostra vita durante l’anno. Viaggiare è sempre la scelta giusta da compiere e per farlo è possibile trovare piccoli “trucchi” che permettano di pianificare un viaggio economico e di ottima qualità. Prendiamo in esame quelle che sono le tariffe legate all’aeroporto di Verona-Villafranca “Valerio Catullo”, facendo riferimento non tanto alle offerte legate ai voli, in continua evoluzione, ma per parlare delle opzioni utili per trovare il posto auto nella zona più idonea, con la consapevolezza di optare per una scelta competitiva ed economica.

Il parcheggio low cost dell’aeroporto di Verona-Villafranca permette di dare accesso ai passeggeri a una zona che dista solo 5 minuti a piedi dai Terminal di Partenze e Arrivi, e presenta tariffe da considerarsi estremamente vantaggiose.

Una volta tornati dal proprio viaggio sarà sufficiente pagare per la durata della sosta prima di andare a ritirare la propria auto: per questa operazione sarà necessario presentarsi alle Casse Automatiche che si trovano all’esterno del Terminal Partenze oppure quelle all’interno del Terminal Arrivi, o addirittura presentandosi la Cassa Parcheggio tra le 08:00 e le 23:00, all’interno del Terminal Arrivi. Sarà stampato per l’utente un biglietto con il quale si potrà lasciare l’aeroporto nell’arco di 15 minuti e non oltre: i minuti sono invece 30 per coloro che hanno scelto la tariffa low cost.

Qualora il biglietto venisse perso vi sarà il pagamento di una penale che è di 15,00 euro più la tariffa di sosta prevista a partire dal quarto ingresso.

 

La normativa italiana sul pilotaggio dei droni

Guidare un drone, in Italia, è certamente un’attività che richiede delle autorizzazioni specifiche, sia nel caso in cui sia effettuata per scopi di carattere professionale, sia per scopi di tipo ludico.
Anzitutto, c’è da sottolineare che nel nostro paese l’ente che disciplina l’uso dei droni è l’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (un po’ come succede negli USA con l’ente che deve approvare i droni amazon). L’ENAC definisce i droni come SAPR, ovvero Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto; il pilotaggio remoto, infatti, è la peculiarità principale che contraddistingue i droni, velivoli che, appunto, sono comandati a distanza tramite degli appositi dispositivi.
L’ENAC distingue inoltre i droni sulla base della loro massa, ovvero li distingue tra droni con massa al decollo minore di 25 Kg e droni con massa al decollo pari o maggiore a 25 Kg; le certificazioni che la legge richiede sono certamente più rigorose e più particolareggiate per quanto riguarda i velivoli più pesanti, dunque quelli appartenenti alla seconda categoria.
A livello normativo sussiste, in Italia, una sorta di “vuoto” da questo punto di vista come si discuto su droniblog: l’assenza di norme specifiche, di fatto, equipara l’utilizzo di un drone all’utilizzo di un velivolo classico, dunque di un aereo con conducente.
Da questo punto di vista, tuttavia, le cose stanno certamente muovendosi: l’ENAC, infatti, ha recentemente istituito il primo corso ufficiale per pilota di droni, il quale consentirà agli allievi di assicurarsi un patentino.

I corsi di leadership: a chi sono rivolti?

I corsi di leadership sono dei percorsi formativi particolarmente richiesti e molto apprezzati, i quali possono realmente rivelarsi di cruciale importanza nei contesti più disparati. Il termine “leadership” è sicuramente piuttosto vago, ed abbraccia una serie di concetti realmente molto importanti dal punto di vista delle capacità personali. Il leader, come noto, è una persona che riveste, all’interno di un gruppo, un ruolo particolarmente importante: sarebbe sbagliato affermare che, semplicemente, il leader “comanda” gli altri membri del gruppo, al contrario è ben più preciso sostenere che il leader sia un soggetto che è riconosciuto dagli elementi del gruppo come un punto di riferimento, aldilà di ogni scala gerarchica.

Il leader, dunque, è una persona che deve essere anzitutto essere ammirata e seguita dal gruppo, deve essere una persona a cui i membri del gruppo riconoscono delle importanti qualità, e soprattutto una figura alla quale ci si può appoggiare nei momenti di difficoltà, per ottenere il giusto sostegno. Ovviamente, il leader deve anche saper essere autoritario, deve essere in grado di comandare, deve occuparsi della gestione e dell’organizzazione del gruppo, tutte attività che, assolutamente, richiedono delle capacità professionali molto approfondite.

I corsi di leadership colorstime, appunto, sono dei percorsi di formazione che hanno proprio questa finalità, ovvero quella di sviluppare nel corsista tutte le capacità e gli aspetti caratteriali necessari per essere un vero leader, tanto nei contesti lavorativi quanto in tutt’altro ambiti. Sicuramente la figura del leader, appunto, è di cruciale importanza nelle aziende e nei contesti lavorativi, ma vi sono anche tantissime altre circostanze in cui la presenza di un leader è determinante.
In quali occasioni, dunque, può essere utile seguire un corso di leadership?

Sicuramente questo percorso di formazione è ottimo per chi deve ricoprire con successo, appunto, ruoli di questo tipo in contesti lavorativi o di tipologia differente, ma non bisogna dimenticare che i corsi di leadership sono molto richiesti ( come i corsi di team building aziendali) e molto apprezzati anche come percorso formativo di crescita prettamente personale. Il corso di leadership, infatti, può essere di grande aiuto alla persona che desidera migliorare il proprio profilo caratteriale: un soggetto eccessivamente timido, insicuro, con poco carisma, può certamente trarre grande giovamento da questi corsi e sviluppare in modo impeccabile quelle doti di carattere prettamente personale che ritiene di non avere. Ovviamente, i corsi di leadership sono dei percorsi formativi di grande eccellenza, per i quali è indispensabile un livello di preparazione molto elevato: i formatori che devono tenere questi corsi, infatti, devono essere in grado di migliorare i corsisti in modo molto efficace e profondo.

Processo Civile Telematico e dei software informatici: quali scegliere?

Che legame può intercorrere tra il cosiddetto Processo Civile Telematico e dei software informatici specifici? Ancor prima di rispondere a questa domanda, cerchiamo di capire che cosa è il processo civile telematico, ed in che modo ha modificato il modo di operare degli avvocati. Il Processo Civile Telematico ha rappresentato una sorta di piccola rivoluzione nel mondo dell’avvocatura, una novità molto importante che ha uno scopo ben preciso, ovvero quello di rendere più snella la burocrazia e di evitare di dover conservare, in edifici pubblici, delle grandi quantità di materiale cartaceo.

Il Processo Civile Telematico è, esattamente, una modalità di trasmissione di documenti assolutamente innovativa, la quale è stata introdotta per mezzo di un’apposita legge. Nello specifico, la legge ha previsto che dal 30 giugno 2014 tutti gli avvocati sono tenuti a trasmettere gli atti giudiziari ai tribunali in forma telematica, e non più, come avveniva in precedenza, in forma cartacea; con l’avvento di questa nuova legge, infatti, è stato stabilito che esclusivamente in casi speciali i legati possono operare la trasmissione dei documenti, assolutamente necessaria, nella modalità classica. Alla luce di quanto stabilito da questa normativa, dunque, si può bene intuire per quale motivo il Processo Civile Telematico abbia rappresentato una novità molto importante nel mondo dell’avvocatura, ed ovviamente i professionisti che non erano in possesso dei mezzi idonei per operare in questo modo hanno dovuto provvedere.

Ecco, dunque, qual è il legame tra Processo Civile Telematico e software informatici: uno studio legale, infatti, deve necessariamente avere in dotazione dei programmi informatici che consentano, in modo semplice ed agevole, l’invio di documenti ai tribunali in forma telematica proprio come previsto dalla normativa in questione. Ovviamente, questo non deve essere considerato, dagli avvocati, come un onere, ma piuttosto come un’opportunità: l’invio telematico dei documenti, infatti, può certamente consentire di rendere le proprie quotidiane attività professionali molto più snelle, con tutti i vantaggi che ne derivano anche in termini di tempo a disposizione.

In commercio sono già disponibili diversi software specifici per questa nuova necessità che riguarda i legali, ed è importante operare la scelta del programma più adatto in modo oculato, dato che è certamente destinato a divenire una parte integrante delle proprie abitudini professionali. L’ideale è optare per un software gestionale che consenta, all’avvocato, non solo di poter trasmettere i documenti in questione in modo semplice e celere, ma anche di poter gestire la propria attività professionale sotto diversi altri punti di vista tramite un’unica interfaccia.